Andrea Pirlo: dopo il Mondiale addio alla Nazionale. Intanto Champions

0 69

Andrea Pirlo compirà 34 anni tra poche settimane e inizia inevitabilmente a pensare alla conclusione di una carriera straordinaria. Una carriera da coronare, ovviamente, con grandi successi.

Andrea Pirlo: obiettivo chiudere alla grande

Non si pone limiti, ma obiettivi precisi il fuoriclasse bresciano. Domenica prossima Andrea Pirlo potrebbe festeggiare il terzo scudetto consecutivo, il secondo con la maglia della Juventus e il quarto nella carriera (gli altri due conquistati con il Milan).

L’obiettivo principale per Andrea Pirlo è però la Champions League. I sogni europei dei bianconeri si sono scontrati quest’anno contro la corazzata Bayern Monaco, la super-squadra tedesca che ha poi fatto a fette gli ex imbattibili del Barcellona e che affronterà ora in finale i connazionali del Borussia Dortmund.

Nella prossima stagione la Juventus di Andrea Pirlo tenterà nuovamente la scalata alla vetta più alta del calcio europeo. Per vincere però serve un top player in attacco, obiettivo di mercato per la Juventus già dalla scorsa estate. Negli ultimi giorni il nome che circola con maggiore insistenza è quello dello svedese Zlatan Ibrahimovic. Per lui si tratterebbe di un clamoroso ritorno e Andrea Pirlo non nasconde il proprio entusiasmo per tale eventualità: “Il ritorno di Ibrahimovic alla Juve? Non è un giocatore che spacca lo spogliatoio, ovunque è stato ha vinto. Non mi sembra abbia fatto grossi danni”.

La prossima stagione tuttavia avrà anche una conclusione del tutto speciale: il Mondiale 2014 in Brasile. Sarà l’ultima esperienza in maglia azzurra per Andrea Pirlo. “Nel 2014 smetterò con la Nazionale – dice Pirlo – i Mondiali penso saranno l’ultimo appuntamento con la maglia azzurra, bisogna lasciare spazio ai giovani”.

Un secondo titolo mondiale sarebbe certamente la miglior conclusione possibile di una straordinaria carriera che ha visto il playmaker di Brescia calcare i più importanti palcoscenici del calcio mondiale.

Rispondi