Balotelli, attaccato dai neonazisti a Euro 2012

0 112

Balotelli, giocatore nero adottato da una famiglia italiana con una nonna ebrea, attaccato dai razzisti di  un sito neonazista

Balotelli, attaccato dai neonazisti

Balotelli, giocatore nero adottato da una famiglia italiana con una nonna ebrea, attaccato dai razzisti di  un sito neonazista. L’attacco a Balotelli è arrivato su internet da un sito neonazi, emanazione italiana del Ku Klux Klan.

E’ successo due giorni dopo la visita di Italia e Olanda ad Auschwitz, dopo che è stata resa pubblica dallo stesso Balotelli, evidentemente molto colpito dalle storie della persecuzione ebraica, la notizia che  era stato adottato una famiglia italiana con una nonna ebrea.

Infuria la polemica sul caso Balotelli attraverso i media d’Inghilterra, dove la Bbc aveva lanciato attraverso un suo documentario dure accuse di razzismo alle tifoserie polacche e e ucraine,

Il premier Tusk, che oggi ha pranzato con l’unico deputato nero del parlamento polacco, sulle offese a Balotelli, ha detto:

E’ stato un problema limitato alla regione di Cracovia.

L’Italia ha dichiarato di volersi stringere attorno al suo centravanti, e ovviamente anche Ogbonna, se si ripetesse quel che avvenne a Klagenfurt a novembre del 2010:

[ad#Silvio]

Pochi ultrà arrivati da oltrefrontiera ad affermare il loro no all’Italia multirazziale.

Una quarantina di affiliati al gruppo di destra che segue gli azzurri all’estero è attesa anche domenica a Danzica, ma i loro nomi sono noti alla polizia italiana. Il gruppo al seguito dei tifosi italiani, è comunque composto da dieci agenti.

E’ veramente intollerante che sopravvivano legalmente questi siti neonazisti che incitano chiaramente all’odio verso i neri e gli ebrei.

Noterete che ripeto la parola neri perché è così che un nero vuole essere chiamato, nè più nè meno  di un bianco.

Ho notato, perdonatemi questa divagazione lessicale ma doverosa, per la poca conoscenza di questi termini, anche sulla Stampa di qualità. C’è poca conoscenza sul fatto che ad un nero non piaccia affatto essere definito: di colore o negro, perché, questi termini, sono indice di discriminazione.

Tantomeno, il top dell’ imbarazzo lo si raggiunse quando Silvio Berlusconi, visibilmente impacciato, definì Obama …. Abbronzato.

La comunità ebraica italiana è insorta in difesa di Balotelli:

E’ il simbolo della lotta al razzismo, ha detto Renato Gattegna, mentre tutte le associazioni chiedono la chiusura del sito neonazista.

 

Rispondi