Gucci, Chime for Change

0 74

Si chiama Chime for Change la campagna globale lanciata da Gucci per sensibilizzare l’ opinione pubblica circa i problemi che affliggono le donne di tutto il mondo.

Quando la moda incontra il sociale nascono grandi progetti come Chime for Change. Cosi si chiama la campagna ideata da Gucci con il fine di sostenere, sensibilizzare e valorizzare le donne e le bambine di tutto il mondo.

Tre le parole d’ordine: istruzione, salute, giustizia.

Come al solito Gucci fa’ le cose in grande e ha riunito intorno a questa campagna alcuni dei piu’ grandi nomi della moda, della musica e del cinema per realizzare un filmato attraverso il quale ribadire a tutte le donne e le ragazze di ogni angolo del mondo che nulla e’ impossibile.

Nel video troviamo attori, artisti e attivisti che parlano del ruolo cruciale dei social media per rendere ogni donna e bambina del mondo consapevole della propria forza.

Tra i piu’ noti personaggi a prendere la parola troviamo Halle Berry che spiega come ogni donna possa connettersi al resto del mondo con un semplice click; e poi Jada Pinkett Smith  sottolinea che le donne hanno una voce che non deve essere fermata. Arianna Huffington ricorda che le donne possono diffondere messaggi in grado di generare una rivoluzione, mentre Evan Rachel Wood  descrive il potere dei social media nell’unire le persone.

Il video si chiude con una super donna quale Beyonce‘ che racconta come ogni giorno ribadisca a sua figlia che se vorra’ e se si impegnera’ fino in fondo un giorno potrebbe diventare presidente. Con la consapevolezza che all’età di un anno il significato di queste parole non può essere compreso, continua a ripeterle che nulla è impossibile perché queste parole si installino nella sua mente.

L’iniziativa raggiungera’ il suo apice con il concerto “the sound of change Live” che si terra’ il 1 giugno al Twickenham Stadium di Londra.

Tra i grandi nomi che si esibiranno in questo concerto per il cambiamento spicca ovviamente quello di Beyonce‘ insieme ad altri grandi artisti quali i Ellie Goulding, Florence + the Machine, HAIM, Iggy Azalea, John Legend, Laura Pausini, Rita Ora e Timbaland e molti altri che verranno annunciati nei prossimi giorni.

Il ricavato dei biglietti (disponibili sul sito ufficial o su Ticketmaster.com), darà per la prima volta al mondo la possibilità al pubblico di donare l’importo totale del biglietto a un’organizzazione no profit a scelta, selezionata autonomamente grazie alla piattaforma di crowd-funding Catapult.

«Il nostro scopo è chiedere che le cose cambino per le bambine e le donne di tutto il mondo, e lo faremo ad alta voce, quanto più alta possibile» ha dichiarato Beyoncé.

«Sono entusiasta che il 1° giugno ci riuniremo per portare all’attenzione del mondo i problemi relativi all’Istruzione, alla Salute e alla Giustizia per le bambine e le donne».

Oltre alle live performance e alle collaborazioni con i principali artisti internazionali, il concerto diverrà una piattaforma dalla quale trasmettere cortometraggi di storie incentrate sulle problematiche delle donne e bambine di tutto il mondo.

Per maggiori informazioni vai sul sito: http://www.chimeforchange.org/ o sulla pagina facebook  www.facebook.com/chimeforchange.

Qui il video di Chime for Change.

Rispondi