Partito democratico in crisi, Rosy Bindi si dimette dalla Presidenza

0 124

Rosy Bindi si dimette dall’incarico di Presidente dell’assemblea del Partito democratico. Lo ha annunciato lei stessa con una nota nella quale scriveva: “il 10 aprile ho consegnato a Pierluigi Bersani una lettera di dimissioni da presidente dell’Assemblea nazionale del Pd. Avevo lasciato a lui la valutazione sui tempi e i modi in cui rendere pubblica una decisione maturata da tempo. Ma non intendo attendere oltre“.

Il Pd si spacca, arrivano le dimissioni di Rosy Bindi

Annunciate le dimissioni, Rosy Bindi specifica i motivi della sua decisione: “Non sono stata direttamente coinvolta nelle scelte degli ultimi mesi, nè consultata sulla gestione della fase post elettorale e non intendo perciò portare la responsabilità della cattiva prova offerta dal Pd in questi giorni, in un momento decisivo per la vita delle Istituzioni e del Paese”.

Sono state smentite le dimissioni del leader Pier Luigi Bersani delle quali si parlava dopo il quarto scrutinio per l’elezione del Presidente della Repubblica. Renzi ha commentato la situazione del Pd riguardante Prodi: “Oggi il segretario del Pd ha chiesto per l’unità del partito di offrire una candidatura molto autorevole. A Prodi tutti hanno detto sì, hanno fatto l’applausone, poi hanno fatto il contrario, il giochino dei franchi tiratori che non è una battaglia a viso aperto”

Leggi anche: Bersani si Dimette.

Il Pd sta affrontando ore decisive dopo il “fallimento” di Marini prima e di Prodi dopo, alle 22 è stata convocata un’assemblea del partito.

Rispondi