Prima puntata, Quello che (non) ho, Saviano pungente | VIDEO PUNTATA

0 99

Prima puntata, Quello che (non) ho. Ieri sera record ascolti. Saviano pungente sullo Stato e i suicidi. Video Puntata completa

Prima puntata, Quello che (non) ho

Prima puntata, Quello che (non) ho, ieri sera Roberto Saviano ha scelto di iniziare i suoi interventi dalla più scottante attualità: la sua parola è Interloquire. Sceglie come primo termine quel verbo che nella precedente trasmissione di Rai3:

fece arrabbiare tutti, anche l’allora ministro degli Interni. Dicemmo che la ‘ndrangheta cercava di interloquire con tutti i partiti, anche con la Lega. Ci dissero che era inammissibile pensare una cosa del genere. Invece il tesoriere della Lega interloquiva eccome, conosceva benissimo i broker del clan De Stefano.

Che bello se invece di arrabbiarsi, avessero avuto voglia di interloquire con la procura antimafia. O magari nessuno nella Lega sapeva che il suo tesoriere interloquisse con la ‘ndrangheta, chissà. Quindi interloquire è una parola, che può non piacere, ma è vera.

Nella Prima puntata il suo monologo affronta il tema della crisi economica attraverso i drammi personali di chi, in modo trasversale, paga sulla propria pelle le conseguenza di una situazione difficile, mentre a guadagnarci sono le mafie. Ed affonda nella Prima puntata così anche il tiste sseguirsi di suicidi che sta scuotendo l’italia…

Non è possibile scegliere la morte dinanzi a un problema economico.

sempre più suicidi in Italia avvengono per motivi legati alla crisi economica, ed è un problema che riguarda tutti, che investe non soltanto lavoratori dipendenti, ma anche e soprattutto imprenditori, che quando decidono di darsi la morte lo fanno nella loro azienda, qualcosa in più che un simbolo.

Nella Prima puntata fa anche un appello al Governo:

 aprire sportelli dove la gente possa rivolgersi per capire come affrontare il debito, le tasse, il denaro per pagarle, sarebbe già qualcosa.

[ad#Silvio]

Quello che mi preme dire con urgenza, è che lo Stato lo senti nemico quando senti che il tuo talento, la voglia di lavorare non è difesa. Lo Stato dovrebbe difenderti, le leggi dovrebbero difenderti, ma questa cosa non succede

Ma la Prima puntata di Quello che (non) ho, oltre che a Saviano, ha visto tantissimi interessanti momenti, anche musicali, Prima puntata fatta di incontri, testimonianze, canzoni, monologhi.

L’idea centrale del racconto poggia sulla convinzione che una parola sia il veicolo per raccontare l’esperienza significativa di un’esistenza, nella prima puntata comer nelle altre che seguiranno, ciascuno degli ospiti porta in studio la sua parola cara, raccontando una storia, leggendo un brano o cantando una canzone.

Per chi volesse rivedere anche l’intervento di Luciana Litizzetto : CLICCATE QUI

La Prima puntata di Quello che (non) ho, avrà un seguito stasera 15 Maggio e domani sera 16 Maggio sempre su La7 alle ore 21.10

Ed ora il video integrale della Prima puntata di quello che (non) ho del 14 Maggio

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=AQKpS1NbBoM[/youtube]

 

 

Rispondi