Minetti deve dimettersi, è la richiesta di Alfano

0 84

Minetti deve dimettersi, domani, da consigliere della Lombardia. Lo richiede Alfano, probabilmente, per risollevare la stima verso il Pdl

Minetti deve dimettersi, l’intervista ad Alfano su SkyTg24

Minetti deve dimettersi, domani, da consigliere regionale della Lombardia, questa la domanda che Angelino Alfano, segretario del Pdl si è sentito richiedere dalla giornalista Maria Latella nel corso dell’intervista su SkyTg24.

La risposta di Alfano al quesito: Minetti deve dimettersi, è stata Si

A seguire l’intervista:

”Renzi non sara’ alla fine il candidato del Pd alla premiership: il turno del confronto delle nuove generazioni nella politica italiana sara’ il prossimo ancora”, ha detto il segretario del Pdl Angelino Alfano a ‘SkyTg24 – L’intervista’.  ”Io – spiega – stimo Renzi, il quale fa bene a fare quello che fa dentro il Pd. Sono convinto di star facendo bene nel dire quello che dico nel Pdl, che Berlusconi va ricandidato e senza le primarie”.

”Conosco le ‘cose della casa’; e attorno a Berlusconi non c’e’ alcun cerchio magico perche’ lui non ha bisogno di essere assistito ne’ da un cerchio ne’ da soggetti magici”,  ha detto il segretario del Pdl. ”Non solo non esiste il cerchio magico – aggiunge -, ma Maria Rosaria Rossi, che e’ una brava parlamentare, svolge una collaborazione con una certa efficacia accanto al presidente, e ritengo sia dispiaciuta legittimamente dall’essere inserita in cerchi magici. Io la ricandiderei perche’ e’ una brava parlamentare. Il folklore impazza e si deve guardare a tante cose”.

[ad#Silvio]

“Uscire dall’ euro? Ma no!”, ha detto Alfano. “Crediamo che l’euro abbia un problema enorme, ma la risposta non è uscirne. Il problema si risolve con maggiori poteri alla Bce. Draghi lavora benissimo con i poteri che ha ma bisogna cambiare lo statuto di una moneta oggi appesa al nulla in quanto non ha dietro uno Stato”, conclude.

“Ciascuno si faccia i fatti suoi. Noi non abbiamo fatto alcuna interferenza nella gara americana, non ci siamo pronunciati in Francia, non lo faremo in Germania. Nessuno pensi di poter fare ingerenze nell’ambito della sovranità italiana”, ha detto Alfano riferendosi alla possibiità di interventi stranieri sull’Italia.

Rispondi