Hollande presidente, Sarkozy addio.

1 173

H di Hope, H di HollandeSperanza che diventa Realtà.

A 17 anni di distanza la sinistra riprende il potere .

17 anni dopo che un altro François, Mitterand, era stato eletto presidente l’11 maggio,

stasera François Hollande diventa il secondo  Presidente socialista, della V° Repubblica.

La notizia circolava già dalle 19,anche in Francia, ovviamente in maniera non ufficiale.

Alle 8 di stasera i telegiornali francesi hanno infine rotto il silenzio imposto fino alle 20,ora di chiusura dei seggi e annunciato la vittoria di Hollande per il momento con il 51,9% …. un po’ meno esplosiva di quanto previsto.

Stasera i socialisti vincono di nuovo.  e si stanno tutti riunendo sulla Piazza della Bastiglia per festeggiare, intonando questa volta la Marsigliese e non più L’Internazionale.

François Hollande è atteso solo verso le 23e 30 e per il momento è ancora a Tulle in Coreze, il suo feudo, dove si esprimerà in primis davanti i suoi primi elettori.

Il mandato di Sarkozy terminerà ufficialmente il 16 maggio, ma il passaggio potrebbe arrivare anche prima.

Sarkozy si prepara agli addii, ha già annunciato che non porterà avanti la campagna delle legislative, che oramai un posto diverso lo attende, senza però  precisare quale, e invitando i suoi a rimanere uniti e compatti.

Ha telefonato a Hollande per augurargli buona fortuna perché la France riesca a superare le prove.

Da poco Sarkozy ha salutato dalla Mutualité , i suoi sostenitori, ringraziando gli elettori che gli hanno fatto l’onore di averlo scelto per cinque anni a dirigere la Francia, riconoscendogli un onore enorme quello che ha avuto, cioé, di proteggere questo paese.

La sua campagna è stata tutta basata sulla responsabilità e, coerente con i suoi propositi, da solo assume la responsabilità della disfatta

Un discorso patriottico,” soyons dignes, patriotes, français”

un discorso  nostalgico e sentimentale :

“jamais je ne  pourrai vous rendre tout ce que vous m’avez donné”  non potrò mai rendervi tutto quello che mi avete dato e conclude il suo discorso con :

je vous aime.

Finita l’era Sarkozy, inizia l’epoca Hollande…ma la crisi non cambia

Rispondi