Grecia al voto politico fino alle ore 18.L’Europa aspetta con trepidazione, quello che succederà in Grecia interesserà soprattutto l’euro!

Grecia al voto politico

Grecia al voto politico fino alle ore 18.L’Europa aspetta con trepidazione, quello che succederà in Grecia interesserà soprattutto l’euro! Si perché la Grecia sta votando per le elezioni politiche più importanti degli ultimi 20-30 anni. La Grecia, con queste elezioni politiche deciderà soprattutto, il suo futuro dentro o fuori l’Eurozona, ma anche quelle dell’intera economia europea nei prossimi mesi. Nessuno, azzarda previsioni, anche perché i sondaggi indicano che una parte rilevante dell’elettorato è incerta sul da farsi.

Da fonti ufficiali apprendiamo che: Circa 700.000 sarebbero gli indecisi, e secondo una ricerca commissionata dall’emittente Ant1, circa il 40% degli elettori che ha preso parte alla inconcludente consultazione dello scorso 6 maggio, ha oggi intenzione di votare per un altro partito rispetto ad allora. Una percentuale talmente alta che potrebbe rivoluzionare il quadro politico frammentato che uscì dalle urne solo sei settimane fa.

[ad#Silvio] 

La sfida principale, stando alle indicazioni dei sondaggi pre-elettorali, è tra Nea Dimokratia, il partito guidato da Antonis Samaras, che intende mantenere ma ammorbidire il Memorandum – l’intesa con la comunità internazionale che prevede aiuti finanziari in cambio di una dura austerità , e Syriza, la formazione di sinistra di Alexis Tsipras che invece vuole cancellare quel documento e varare un piano per lo sviluppo nazionale che porti il paese fuori dalla crisi, pur affermando di voler mantenere la Grecia nell’Eurozona.

Le operazioni di voto nei 20.560 seggi allestiti in tutto il Paese si svolgono senza problemi (a parte un giovane che ha sparato in aria davanti a un seggio nell’isola di Zakynthos, ed é ora ricercato). Tutti i maggiori leader politici hanno già votato. Alle 19 (le 18 in Italia), appena chiusi i seggi, verranno diffusi gli exit poll. Ma Singular Logic, l’azienda incaricata dal governo della raccolta dei voti, ha detto che le prime proiezioni con un alto margine di probabilità si avranno solo alle 22:30 (le 21:30 in Italia).

Intanto una bomba è stata lanciata stamani contro la sede della tv greca Skai da due persone in moto, ma non è esplosa. Lo ha reso noto la polizia, che ha precisato che non si sa ancora se l’ordigno sia vero o falso. Gli artificieri sono sul posto e la zona è stata isolata. La sede della tv è stata evacuata.