Cresce il populismo in tutta Europa

0 40
Una manifestazione del Front Nationale

Il Front Nationale di Marine Le Pen ha ottenuto quasi il 18 per cento dei voti in Francia, il 23 aprile il primo ministro olandese Mark Rutte si è dimesso perché non era più in grado di amministrare a causa della lotta che gli ha fatto il suo alleato di governo, il destrorso Geert Wilders che porta avanti la sua lotta all’euro: Wilders si è rifiutato di votare tagli al bilancio per 15 miliardi di euro. A Praga, il governo di Petr Necas ha iniziato a vacillare. Lo steso François Hollande dice di non voler più obbedire agli ordini di Angela Merkel e rivedere in primo luogo il fiscal compact. Beppe Grillo del Movimento 5 Stelle vuole che l’Italia esca dallì’euro.

Il pomo della discordia è ovunque l’Europa. In molti ne vogliono uscire e dicono di non voler subire i diktat di Bruxelles. L’austerità è terreno fertile. Le cose vanno sempre peggio per i cittadini comuni: disoccupazione, tagli allo stato sociale, contrazione del credito. I cittadini vogliono politiche fiscali meno rigide.

Rispondi