Trovata la ricetta segreta della COCA COLA

0 69

Cliff Kluge, un antiquario di Ringgold, in Georgia, ha trovato nella sua soffitta, tra alcune scartoffie, la ricetta segreta della COCA COLA. Nella ricetta sono descritti gli ingredienti, capaci di donare un gusto unico alla bibita più popolare del mondo, e il procedimento, passo dopo passo, da seguire.

Questa nella foto è la ricetta, ormai ingiallita, della bibita analcolica più popolare al mondo. La ricetta è datata 1943 ed appartiene Cliff Kuge che l’ha trovata mentre faceva pulizia nella sua soffitta. Il foglio rivelerebbe la formula segreta, almeno fino a questo momento, della Coca Cola.

Queste sono le parole dell’antiquario: “Non capita spesso di incontrare documenti così eccezionali.“Questa è una lettera in cui qualcuno ha trascritto i componenti e il processo da seguire per riprodurre la Coca Cola”.

La ricetta è finita direttamente sul famoso sito di aste ebay allo scopo di essere venduta. L’asta parte da 5 milioni di dollari ma è possibile acquistare la ricetta, senza dover fare l’asta, per ben 15 milioni di euro.

L’azienda Coca Cola Company non ha speso nemmeno una parola sull’eccezionale e straordinario ritrovamento. L’unico a spendere qualche parola sulla vicenda è stato Ted Ryan, archivista capo dell’azienda, che ha rilasciato un’intervista ad una televisione di Atlanta nella quale ha smentito categoricamente che possa trattarsi della ricetta segreta per produrre la Coca Cola. Continuando la sua intervista Ryan ha dichiarato che la ricetta, con ogni probabilità, serve a produrre una ricetta al gusto di Cola, ma non la Coca Cola.

Bisognerà attendere gli sviluppi della vicenda per capire se si tratti o meno della ricetta autentica della Coca Cola. Ci sono alcuni indizi che, però, lo portano a supporre cioè: l’inserzione creata su ebay, in quanto non avrebbe senso creare una truffa di 15 milioni di euro dato che è quasi impossibile che si realizzi, e la non curanza dell’azienda che produce il soft drink, non curanza che invece potrebbe nascondere la “cruda verità”.

Rispondi