Bourget – Parigi visita di Hollande e …Femen

0 109

François Hollande al Bourget accolto al 50esimo salone da due Femen che manifestavano a sostegno di colleghe imprigionate in Tunisia

A350 sorvola il Bourget

Una settimana al Bourget

Dopo quattro giorni, da lunedì a giovedì, riservati unicamente ai professionisti del settore, il salone aeronautico del Bourget è finalmente aperto al grande pubblico. Gli ultimi tre giorni, da venerdì 21 a domenica 23 le porte si sono dischiuse per gli appassionati, i curiosi, i turisti del mondo aeronautico che non rinunciano all’opportunità offerta da questo grande salone biennale, di scoprire novità e ammirare da vicino aerei, elicotteri, vederne i voli in dimostrazione …e assistere anche a qualche manifestazione fuori programma.

Rafales e A400M al Bourget

Il salone del Bourget ufficialmente inaugurato lunedì scorso dal primo ministro francese Ayrault, per l’occasione  di oggidì ha accolto il presidente Hollande, arrivato stamani al salone scortato da due Rafales  e a bordo dell’aereo militare da trasporto di Airbus, l’A400M.

Un aereo, frutto della collaborazione di Francia, Spagna, Gran Bretagna, Belgio Germania, Lussemburgo e Turchia(cui inizialmente anche l’Italia aveva partecipato, lasciando poi però il progetto nel 2003) il cui costo finale a causa del ritardo del programma dell’A400M, di quattro anni, ha visto lievitare il prezzo di oltre 6miliardi di euro.

François Hollande al Bourget

Il presidente Hollande è atterrato in visita al Bourget, dove è stato accolto anche da due Femen che hanno manifestato, come loro consuetudine a seno nudo per ricordare le tre Femen, due francesi e una tedesca condannate il 12 giugno a quattro mesi di prigione in Tunisia dopo una protesta a seno nudo in questo paese del Maghreb.

Le tre Femen accusate di “attentato al buon costume e al pudore” avevano manifestato a sostegno della tunisina Amina Sboui, imprigionata dal 19 maggio per condotta immorale e si erano macchiate di colpa,  imbrattando il muretto di un cimitero con la scritta “Femen”.

Condannate il 12 giugno, oggi 21 è atteso il verdetto del processo in appello.

L’intervento delle due Femen al Bourget è stato comunque breve, le due donne sono state rapidamente neutralizzate e portate via in manette.

Dopo l’arrivo in aereo, il presidente Hollande ha fatto sapere che ripartirà con un altro mezzo di trasporto, probabilmente meno costoso e di minor effetto, per rientrare a Parigi, distante poche decine di chilometri. Sicuramente non in RER come la maggior parte dei visitatori che preferiscono i trasporti in comune sotterranei e comunque su rotaie alla comodità ma anche alla aleatorietà di un tragitto in auto con gli ingorghi del traffico automobilistico… per chi non può usufruire di corsie riservate o speciali.

Oggi spettacolo della pattuglia acrobatica e, in onore al presidente Hollande, il cielo del Bourget è stato sorvolato dal neonato di Airbus, l’A 350 che ha effettuato il volo inaugurale solo una settimana fa a Tolosa.

Il salone aereonautico del Bourget, che, oramai da diversi anni, si tiene con cadenza biennale negli anni dispari, è arrivato quest’anno alla sua 50esima edizione. L’appuntamento aereonautico del prossimo anno è in Gran Bretagna nei cieli di Farnborough.

Il Bourget chiuderà le porte domenica con il suo arrivederci al 15 giugno 2015 per una nuova settimana di novità e spettacoli dal 15 al 21 giugno 2015.

Rispondi