Breaking dawn – parte seconda. Blaec Lammers progetta strage al cinema

0 91

Blaec Lammers, 20 anni, stava progettando una strage in un cinema del Missouri, in occasione della proiezione di “Breaking dawn – parte seconda”. Fortunatamente la madre si è accorta del pericolo ed ha avvertito la polizia, evitando la carneficina.

New York, la storia avrebbe potuto ripetersi. Blaec Lammers, ragazzo di 20 anni affetto da disturbi mentali, stava progettando di ripetere la carneficina in un cinema come aveva fatto James Holmes lo scorso 20 luglio (per info guarda Strage alla prima di Batman a Denver. 14 morti!). Blaec Lammers aveva scelto un cinema di Bolivar, in Missouri, dove si proiettava “Breaking dawn – parte seconda” (per la recensione sul film guarda The twilight saga: Breaking dawn – parte seconda | RECENSIONE) .

Da chi è stato fermato?

La madre da alcuni giorni si era accorta che suo figlio, Blaec Lammers, affetto da disturbi mentali, aveva smesso di prendere parte dei suoi psicofarmaci. Un altro campanello d’allarme per la donna è stato il fatto che il ragazzo aveva nascosto in casa alcune armi e munizioni acquistate nelle settimane precedenti. A fronte di questa situazione, la donna ha deciso saggiamente di chiamare il 911, il numero di emergenza negli Stati Uniti, e denunciare suo figlio.

Il piano di Blaec Lammers

Una volta fermato dalla polizia, lo stesso Blaec Lammers confessa di aver architettato un piano da vero psicopatico per una strage che non avrebbe colpito solo il cinema. Infatti, prevedeva di compiere una carneficina al cinema durante la proiezione di “Breaking dawn – parte seconda”, poi entrare in un centro commerciale vicino e sparare all’impazzata sulla folla. Come ultimo atto, si sarebbe suicidato davanti al posto di polizia più prossimo.

I precedenti di Blaec Lammers

Blaec Lammers non aveva la fedina penale pulita. Infatti, nel 2009 era stato già arrestato perchè aveva dichiarato di voler pugnalare uno alla volta i dipendenti di un supermercato della catena Wal-Mart. Nonostante questo grave precedente che denuncia la sua instabilità psichica, Blaec Lammers è riuscito ad ottenere, in maniera del tutto legale, le armi con cui progettava la strage al cinema in occasione della proiezione di “Breaking dawn – parte seconda”.

Rispondi