Weekend: il fine settimana non è uguale per tutti

0 228

L’Oman sposta ‘inizio del suo weekend: non inizierà più di giovedì ma di venerdì, all’occidentale!Ecco l’organizzazione del weekend nel mondo

La più dolce parola per tutti coloro i quali hanno la fortuna di avere un lavoro: weekend. Il fine settimana è un momento atteso, tanto da far agognare il venerdì pomeriggio nel momento in cui le lancette dell’orologio battono le sei: il weekend, almeno per i più è finalmente iniziato. Dal lontano Oman arriva una notizia particolare circa il weekend, ovvero il cambio dei suoi giorni. Per il Paese della penisola araba infatti, il fine settimana comprende i giorni di giovedì e venerdì. Dal primo maggio però la situazione cambierà e si adatterà agli andamenti occidentali, facendo cadere la “ricorrenza settimanale” nelle giornate di venerdì e sabato.

Il weekend nel mondo

Ogni religione ha il suo giorno di festa: per i cristiani è la domenica, per gli ebrei il sabato, per i musulmani il venerdì.  Fino ad ora, i giorni di riposo, considerati come weekend, erano il giovedì e il venerdì. Per meglio intenderci, i musulmani attendono con ansia la fine del mercoledì, che li conduce direttamente a due giorni di libertà e svago. L’Oman ha però notato come ciò non sia proficuo per gli affari: non ci si può stoppare nei giorni di giovedì e venerdì se tutto il resto del mondo è attivo. Meglio quindi slittare di un giorno e riposarsi venerdì e sabato, e ricominciare la propria attività la domenica. Questo weekend all’occidentale, importante per condurre affari con l’estero, è molto diffuso e si pratica già in vari Paesi come Indonesia, Libano, Pakistan, Tunisia, Marocco e Turchia. La scelta di adeguare il proprio weekend a quello degli occidentali è osteggiata però dal clero islamico, che additerebbero questo stravolgimento delle abitudini musulmane come un peccato: chi imita un popolo, secondo il clero islamico, ne fa parte.

Di weekend particolari ve ne sono molti. Il  Brunei ha un weekend non consecutivo: i due giorni di riposo non si susseguono. Il venerdì ci si riposa, così come da tradizione musulmana, il sabato si lavora, e la domenica si torna in vacanza. Il  Nepal, che segue il calendario induista, si riposa di sabato e la domenica torna subito a lavoro. I nepalesi hanno però moltissime festività che inframezzano la settimana e che danno ai lavoratori la possibilità di trarre un sospiro di sollievo dalle fatiche quotidiane. Particolare la situazione di India, dove vi sono due regolamenti da seguire: quello dello Stato centrale e quello dei governatorati locali. Gli uffici centrali sono chiusi tutti i sabati, quelli locali solo alcuni sabati al mese. Anche il loro primo giorno della settimana non è il lunedì, bensì la domenica.

Ogni Paese ha la sua tradizione da weekend ma si è certi che in fin dei conti non ha importanza quando vi sia il fine settimana, l’importante è che arrivi presto!

Rispondi