Calendario Maya? Altro che fine del Mondo…

1 115

Studi americani dicono che è una “Bufala” la data non era nel calendario ma…

Vi ricordate la “ profezia Maya”, ma si, quella del 12/12/12 come fine del Mondo, che secondo l’opinione popolare sarebbe stata prevista dai Maya nel loro calendario. Sbagliato, sembrerebbe davvero una “Bufala”.

Tutto è nato con Cristoforo Colombo ed equivoci e interpretazioni errate fiorite sui suoi scritti, come hanno dimostrato alcuni antropologi dell’università del Kansas in uno studio presentato al IX Simposio internazionale di “Archeostronomia” a Lima. Tutto ebbe inizio agli albori del 16/o secolo, con una combinazione di profezie astrologiche e bibliche per spiegare il nuovo millennio.

Dopo aver scoperto il Nuovo Mondo, Cristoforo Colombo si convinse che l’aver scovato la terra più remota avrebbe condotto la Spagna alla riconquista di Gerusalemme, facendo avverare la fine del pianeta descritta nel Libro della Rivelazione. E per corroborare le sue convinzioni scrisse un suo libro delle profezie, che includeva una sua intervista al leader ‘Maia’, fatta nel 1502.

E sarebbe stato proprio questo riferimento, spiega l’antropologo John Hoopes, ad aver dato adito alle successive speculazioni e congetture di esploratori e missionari, spingendo indirettamente eccentrici e studiosi a collegare gli antichi Maya, prima di ogni contatto con gli Europei, con le credenze popolari astrologiche e religiose del 1500. Equivoci e distorsioni sono poi rifioriti a ogni revival d’interesse per la cultura Maya.

Rispondi